Gradi sfide tra gli elite runners. Calcaterra punta al nuovo personale. Il Sindaco Gianni Alemanno darà il via ufficiale alle 9:15.

TDS_2587

Mancano poche ore al via della trentanovesima edizione della RomaOstia, e la conferenza stampa di presentazione degli elite runners Adidas di questa mattina ha acceso i riflettori su quelle che saranno le grandi sfide della gara.

Via Cristoforo Colombo sarà invasa dai runners dopo lo start ufficiale che sarà dato dal Sindaco di Roma Capitale Gianni Alemanno alle ore 9:15 in punto. Il lungo cordone di atleti si snoderà per i primi quattro chilometri tra le vie del quartiere EUR per poi dirigersi, attraverso la grande arteria che dalla città conduce al mare, verso la rotonda di Ostia dove è posizionato l’arco di arrivo.

“Dopo aver tagliato il traguardo non ero assolutamente soddisfatto del riscontro cronometrico”, ha dichiarato Philemon Limo in conferenza stampa parlando della prestazione ottenuta lo scorso anno, “ma analizzando quanto è successo in gara ho compreso dove ho sbagliato. Quest’anno sono pronto a correre forte e sono contento di essere stato nuovamente invitato qui a Roma per questa splendida manifestazione”.

Gianni De Madonna, coordinatore degli elite runners insieme a Luciano Milani, da come favorito per la vittoria maschile il campione del mondo di mezzamaratona 2010 Wilson Kiprop: “Kiprop arriva alla RomaOstia con un ottima preparazione e soprattutto con tanti stimoli nuovi dopo la grande delusione delle olimpiadi di Londra”, Il keniano è stato convocato per correre la maratona olimpica con la maglia del Kenya ma è stato costretto al ritiro dopo pochi chilometri per uno stiramento ed i tecnici della squadra keniota lo hanno incolpato di aver nascosto l’infortunio. “Mi hanno parlato molto di questa gara e di quanto il percorso sia performante, per questo l’ho voluta fortemente inserire nei miei programmi e voglio correre forte domani per ritoccare il mio personale”.

In campo femminile la sfida si prospetta riservata alle due keniote Kiprop e Cheromei contro l’olandese, anche lei di origine africane, Hilda Kibet. Le due keniote arrivano alla RomaOstia in grande spolvero e con due personali pressoché identici (appena un secondo l’una dall’altra), mentre la Kibet è in piena preparazione verso la maratona di Rotterdam. Agnes Kiprop, seconda lo scorso anno, ha dichiarato: “lo scorso anno centrai il mio nuovo personale e per me fu veramente una prestazione eccellente. Quest’anno sono sicura di poter contare anche sulle mie avversarie e sfruttare la loro compagnia per correre una grande gara”.

Alla conferenza stampa era presente anche l’ultra maratoneta romano, pluricampione del mondo della specialità 100 chilometri, Giorgio Calcaterra. Con la sua celebre serenità ha risposto alle domande dei giornalisti con una dichiarazione che ha destato stupore: “ho rimodulato i miei programmi: poche gare e di qualità. La RomaOstia è la mia seconda gara dell’anno e domani voglio fare bene”.

Importante anche la voce di Luciano Milani, altro coordinatore degli elite runners: “costruire un cast di atleti come quello che sarà al via domani è un grande compito. Questo trova giovamento e animo solo grazie alla grande passione di Luciano Duchi, che opera da vero intenditore sia per l’elite che per il mondo dell’atletica amatoriale”.

BIOGRAFIE ELITE RUNNERS DONNE

BIOGRAFIE ELITE RUNNERS UOMINI

 

CONFERMATA LA DIFFERITA SU RAISPORT 1 IN DIGITALE TERRESTRE ALLE ORE 16:30

DIRETTA ARRIVI SU WWW.OSTIATV.IT

FOTO BY ROBERTO TEDESCHI – UFF. STAMPA ROMAOSTIA

Condividi con i tuoi contatti:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Print
  • MySpace
  • del.icio.us
  • Digg
  • Google Buzz
  • Yahoo! Buzz
  • Add to favorites
  • email
  • PDF
  • Live
  • RSS

Rimani aggiornato su tutte le novità RomaOstia, iscriviti alla newsletter

accedi allo storico e visualizza tutte le newsletter recenti